Devi fare l'upgrade a Flash Player clicca qui
HOME - VIDEOCATALOGO - PRE-ISCRIZIONE - CONTATTI - LINKS - AREA RISERVATA - CREDITSITALIANO - ENGLISH

H2A. L'acquedotto in amianto

 
regia: Daniele Marzeddu
genere: Ambiente
sceneggiatura: Giuliano Bugani
fotografia: Salvo Lucchese, Daniele Marzeddu
suono: Giovanna Albano
montaggio: Daniele Marzeddu
musiche: Pasquale Pettrone
partecipazione:
formato: 16:9
durata: 31'
anno: 2013
nazione: Italia
produttore: Crowdfunders, Ass. Orfeonica
produzione:
distribuzione:
   
SINOSSI:
Bologna. Quasi tutti gli acquedotti pubblici in Italia sono in cementoamianto. Bologna possiede circa 1.800 kilometri di queste tubature dello stesso materiale. H2A. L'acquedotto in amianto, un documentario di poco più di 30 minuti, vuole raccontare cosa sanno i cittadini di Bologna, e cosa non sanno. Cosa dicono o cosa non dicono gli amministratori pubblici. I silenzi delle Istituzioni. E in questo piccolo, grande, arco temporale di immagini video, spuntano le dichiarazioni di oncologi e scienziati di fama mondiale. La fibra di amianto, ingerita, è cancerogena? O, solo se respirata, provoca il tumore? Sono informati i cittadini di cosa bevono? La fibra di amianto può trovarsi nelle tubature? Chi risponde di questa realtà incontestabile e agghiacciante? Per la regia di Giuliano Bugani e Daniele Marzeddu, con le musiche di Pasquale Pettrone, il documentario H2A. L'acquedotto in amianto è stato realizzato grazie al contributo di Associazione
Orfeonica di Bologna e all'azione di crowdfunding dal sito pubblicobene.it.


 
© Emilia-Romagna Film Commission / Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna / D.E-R Documentaristi Emilia-Romagna - Cookie