Devi fare l'upgrade a Flash Player clicca qui
HOME - VIDEOCATALOGO - PRE-ISCRIZIONE - CONTATTI - LINKS - AREA RISERVATA - CREDITSITALIANO - ENGLISH

Eddi Bisulli

 
nato il: 10/04/1973
indirizzo: viale G. Bovio 190, Cesena (FC)
telefono: 0039 3403949462
cellulare: 340/3949462
email: eddi.bisulli@gmail.com
sito web: www.memoteca.it
opere presenti: ROMAGNA TERRA DI POETI, viaggio nella poesia dialettale contemporanea in Romagna
LOVE BOMBING, l'amore che ripudia
BIOGRAFIA:
nato a Cesena nel 1973.
Laureato in scienze naturali con una specializzazione in entomologia, da tempo si occupa di educazione e formazione alle sostenibilità. Fotografo, cultore del cinema e viaggiatore, appassionato studioso di biodiversità e antropologia, ama scoprire il mistero che sovente si nasconde sotto casa.

Ha realizzato: 'Piccoli segnali di valore non quantificabile' 2005, laboratorio video sul dialogo tra giovani e anziani. 'Una donna di nome Iris', 2006, film documentario sulla vita della partigiana Iris Versari, medaglia d'oro alla Resistenza. 'Angeli sulla città' 2006, documentario sul mondo del volontariato. Nel 2006 ha collaborato all'organizzazione della seconda edizione dell'INDOCFEST, festival laboratorio di cinema del reale. www.indocfest.eu Dal 2005 è ideatore del progetto Memoteca (www.memoteca.it), archivio partecipato della memoria glocale.
Nel 2007 è regista di 'Love Bombing', documentario sul fenomeno settario in Italia.
Nel 2008 realizza il documentario 'Romagna terra di poeti, viaggionella poesia dialettale contemporanea in Romagna', co-finanziato dall'Emilia Romagna Film Commission.
OPERE:
Love Bombing. L'amore che ripudia

Il Love Bombing è la tecnica di 'bombardamento d'amore' impiegata in tutti i movimenti religiosi distruttivi e non, tuttora riconosciuta in ambito clinico. Gli adepti di setta, infatti, entrano a far parte di un gruppo religioso o pseudo religioso a seguito di un 'adescamento' preciso e sottile, fatto di affetto, fiducia e sostegno ricevuto dai membri che ne fanno parte nonché, ovviamente, dal guru, santone o leader carismatico a capo della setta. Questo documentario, nato a seguito di una inchiesta giornalistica di Caterina Boschetti, sfociata nel volume 'Il libro nero delle sette in Italia' (Newton Compton editori), affronta il dramma di migliaia di famiglie italiane che si vedono ripudiate dai figli, dai padri, dalle madri e dai coniugi neofiti di culti abusanti, tanto da perdere spesso e per anni i contatti con i propri cari. Partendo dalla storia di un giovane di Rimini, da sette anni in un gruppo sincretico, lo spettatore entrerà nel mondo sconosciuto delle sette, che portano non solo allo sfaldamento della famiglia, nucleo fondante della società, ma soprattutto alla manipolazione psicologica di tantissimi individui. Il video, voluto con forza dalle associazioni di volontariato che da anni informano sul fenomeno settario l'opinione pubblica, nonché istituzioni, organi di polizia e forze dell'ordine, è un grido d'allarme contro una piaga sociale che lede i diritti anche giuridici dell'uomo in maniera sotterranea ma capillare, con il tacito consenso di realtà insospettabili.
 
© Emilia-Romagna Film Commission / Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna / D.E-R Documentaristi Emilia-Romagna - Cookie